... con Voi nei posti più belli del mondo ...

News dal mondo immobiliare

Casa, per le Entrate mercato in crescita le transazioni 2015 in aumento del 6,5%
May 17, 2016

Casa, per le Entrate mercato in crescita le transazioni 2015 in aumento del 6,5%

  • Il Messaggero 
  • 13 May 2016
  • IL RAPPORTO

ROMA Gli italiani stanno ricominciando a guardare con interesse all’acquisto di abitazioni. Il segnale di ripresa è «inequivocabile», afferma il report sul mercato immobiliare delle compravendite di case residenziali elaborato da Agenzia delle Entrate e Abi-Associazione bancaria italiana: il 2015 si è chiuso con un aumento del 6,5%. Quindi non solo si conferma, ma quasi si raddoppia l’incremento già registrato nel 2014 (+3,5%) che invertì la rotta dopo tre anni di cali. A livello assoluto sono stati 449 mila gli immobili che hanno cambiato proprietario nel 2015. Nonostante l’aumento, restiamo però ancora lontanissimi dal trend dei primi anni del Duemila quando si viaggiava stabilmente sopra le 600.000 compravendite fino ad arrivare alle 877.000 nel 2007.

Se il terreno da recuperare è ancora tanto, la rimonta comunque è partita. Agli italiani è tornata la voglia di mattone. D’altronde il periodo è davvero propizio: la ripresa si sta affacciando, il futuro sembra meno nero, indebitarsi a lungo ter- mine fa meno paura. Anche perché mai i tassi di interesse erano stati così bassi: nel 2015 il tasso medio si è ridotto di 0,65 punti percentuali attestandosi al 2,75%. Le banche dal canto loro, spinte dalla politica espansiva della Bce, stanno concedendo più mutui (+19,5% nel 2015). La cifra finanziata è mediamente pari a 119 mila euro, la durata media del mutuo è di 22 anni e mezzo. Complessivamente le case acquistate con un mutuo sono state circa il 45%, e il capitale erogato totale è passato da 19,3 miliardi a 23 miliardi.

CENTO METRI QUADRATI

A stimolare l’acquisto anche i prezzi delle case. Nel 2015 hanno fatto registrare una ulteriore discesa (-2,4%) in rallentamento però ri- spetto agli anni precedenti (-4,3% nel 2014, -5,7% nel 2013): a questo punto chi ha in programma di acquistare si sta affrettando a farlo per non perdere ciò che crede un affare, immaginando a breve un’inversione di tendenza anche sul terreno delle quotazioni. A livello assoluto le case più scambiate sono quelle di media (141.000 compravendite) e piccola dimensione (107.447). Ma a livello di variazione rispetto al 2014 è la casa grande

SECONDO ANNO CONSECUTIVO DI RIPRESA IN CALO I PREZZI: IL VALORE DEGLI SCAMBI A 76 MILIARDI